Test Blog Page

Quello che è appena terminato è stato un anno molto intenso (anche) per il nostro sportello immigrazione. Non solo a causa delle numerose prescrizioni per la prevenzione del contagio, che comunque hanno reso più tediosi alcuni iter e hanno quasi tolto allo sportello un suo tratto caratterizzante: il contatto con il pubblico. Il 2020 è stato un anno impegnativo perché
Di CLAUDIA SALERNO Nella notte fra il 5 e il 6 ottobre il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto-legge dal titolo “Misure per la sicurezza delle città, l’immigrazione e la protezione internazionale”. Un insieme di misure volte a stemperare, parzialmente, le misure precedentemente vigenti in materia di immigrazione e sicurezza. Fra queste, anche il termine massimo per il riconoscimento
Photo Credits Alessandro Fabbri aka @andofabbri
Microstorie del progetto Daara (Dipartimento di Malem Hodar – Senegal). Raggiungere Ndioum è lasciare alle spalle la strada asfaltata, da Malem Hodar, continuando sul rosso sterrato tra le foreste di baobab, i giganti silenziosi della brousse. La vita a Ndioum è polvere rossa, elettricità poca, un mercato settimanale, un pozzo, una moschea, un dispensario e due scuole: una coranica (daara)
Riflessioni di Andrea Fabbri, che sta svolgendo il Servizio Civile per Cim Onlus da gennaio 2020. Dal primo giugno 2020 fino al 15 agosto è attivo il decreto per la regolarizzazione degli immigrati. Non è la prima volta che il governo fa una sanatoria: a partire dal 1982, anno della prima regolarizzazione con il Governo Spadolini, ne sono state decretate